Più stranieri per sfida turismo vincente

"La Sardegna è una multidestinazione, un multiprodotto turistico, la sua sfida è l'incremento delle presenze internazionali". A dettare la linea è Josep Ejarque, esperto di destination management e di destination marketing, socio unico e azionista di FourTourism. Ejarque è intervenuto oggi al primo dei sette appuntamenti di "Sardinia Tourism Call2Action", l'innovativo piano di incontri di approfondimento professionale e di confronto per gli operatori turistici e gli amministratori locali elaborato e proposto da Geasar, la società di gestione dell'aeroporto di Olbia Costa Smeralda, col sostegno dell'assessorato regionale del Turismo, che l'ha inserito nel Piano di promozione e comunicazione da veicolare attraverso il sistema aeroportuale sardo. Il focus inaugurato questa mattina, che andrà avanti ancora domani e venerdì e avrà come base il centro congressi Mbc dello scalo gallurese, è dedicato ai borghi autentici e al turismo rurale. "I borghi sono un elemento importantissimo per destagionalizzare i flussi verso l'isola e per immettere sul mercato una proposta fatta di esperienze con una personalità chiara e specifica, non riscontrabile in altre parti d'Italia", ha detto Ejarque a una platea numerosissima, composta da addetti ai lavori, durante la sessione di apertura del seminario di approfondimento, cui ha preso parte anche l'assessora regionale del Turismo, Barbara Argiolas. A fare gli onori di casa è stato Lucio Murru, direttore commerciale di Geasar, mentre Cristina Galgano, della società Galgano Group, è stata la protagonista del primo modulo di approfondimento, dedicato a come accrescere la qualità della customer experience per creare valore e sviluppo del prodotto e del servizio in ambito turistico. (ANSA).

Altre notizie

Notizie più lette

  1. Olbia
  2. SardiniaPost
  3. Olbianova
  4. Olbia

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

La Maddalena

    FARMACIE DI TURNO

      Nel frattempo, in altre città d'Italia...